LA NASCITA DELLO PNEUMATICO: CHARLES GOODYEAR!

Lo pneumatico moderno è frutto di oltre 100 anni di scoperte tecnologiche e scientifiche, di scienziati e inventori visionari, che nel tempo hanno rivoluzionato non solo il mondo dell’automotive ma più in generale la vita delle persone.    

Iniziamo insieme, un viaggio all’interno di questo mondo, percorrendo le tappe principali che hanno portato lo pneumatico ad essere come lo vediamo noi oggi.

Charles Goodyear

Charles Goodyear fu uno scienziato statunitense con la grande passione per la gomma: nato a New Haven, il 29 dicembre del 1800, credeva fermamente che questo materiale avrebbe potuto cambiare la vita delle persone.

Ma la gomma, in quel periodo, trovava scarso utilizzo nel campo industriale perché aveva due problemi: ad alte temperature fondeva; a basse temperature, si sgretolava. 

Così un giorno, per nascondere uno dei suoi esperimenti alla moglie ormai stanca di vederlo perder tempo con ricerche inconcludenti, mise una miscela di zolfo e gomma nel forno e al suo ritorno notò che il materiale era diventato più resistente ed elastico. 

Aveva scoperto il processo di “Vulcanizzazione”, metodo che ancora oggi viene utilizzato per la produzione di pneumatici e oggetti.

Lo scienziato però, non era un gran venditore e non riuscì a trarre benefici materiali da questa scoperta che brevettò il 15 giugno del 1844. La sua notorietà si deve soprattutto alla famosa azienda “Goodyear Tire and Rubber Company”, fondata da Frank Seiberling proprio in suo onore.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin