Usura pneumatici: la guida Saccon Gomme

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Il check-up periodico degli pneumatici apparentemente può sembrare un'operazione noiosa, ma invece è molto importante perché consente di individuare in tempo eventuali anomalie e intervenire tempestivamente. Gli pneumatici, infatti, possono danneggiarsi per svariati motivi e accade spesso di non accorgersene in tempo. Alcuni danni possono provocare eventi potenzialmente pericolosi per la tua sicurezza, soprattutto se si sta viaggiando a velocità elevate.

Tra i danni più frequenti c'è l'usura non omogenea che, a seconda delle cause, può coinvolgere zone diverse della gomma.

Quali sono i possibili danni? Come avvengono?

Continua a leggere per saperne di più.

In questo articolo troverai

Usura su una sola spalla

L’inclinazione dell’asse dell’auto potrebbe causare l’usura di una sola spalla dello pneumatico e in questo caso possiamo avere 2 tipologie di danni:

  • usura interna causata da un’inclinazione negativa
  • usura esterna causata da un’inclinazione positiva

Di norma si verifica in maniera simmetrica su tutte e 2 le gomme del medesimo asse e provoca un’usura rapida dello pneumatico.

Interventi da effettuare:

  • regola la geometria del veicolo: nel caso tu abbia verificato il danno in tempo, ti basterà andare dal gommista per regolare la geometria del veicolo
  • verifica l’usura dello pneumatico: se ha raggiunto il limite di 1,6 millimetri bisognerà provvedere al cambio

Usura delle spalle

Lo pneumatico è composto da 2 spalle che sorreggono l’intera struttura. L’usura accentuata delle spalle avviene per sovraflessione dei fianchi della gomma e può essere provocata da:

  • sovraccarico del veicolo
  • pressione di gonfiaggio inferiore rispetto a quella consigliata
  • guida sportiva

Questo tipo di danno porta a un’usura rapida dello pneumatico e a un aumento del consumo di carburante. Inoltre può verificarsi il riscaldamento interno della gomma, con il rischio di degradazione dei materiali, e la separazione nella zona di sommità. Tutte queste problematiche portano anche al peggioramento della tenuta di strada.

Interventi da effettuare:

  1. ripristinare i corretti valori della pressione,
  2. verificare con il gommista la tenuta tra cerchio e gomma in caso ci siano venature o polveri
  3. verificare l’usura dello pneumatico: se ha raggiunto il limite di 1,6 millimetri bisognerà provvedere al cambio

Usura localizzata sul battistrada

Se guardando il battistrada notiamo un’area più consumata e la superficie rugosa, ci troviamo di fronte ad un’usura localizzata.

La causa di questo tipo di danno è il bloccaggio della ruota, come nel caso di una frenata di emergenza, che ha portato a strisciare il battistrada sull’asfalto. Di norma è presente anche sullo pneumatico dello stesso asse.

Interventi da effettuare:

  • smontare lo pneumatico e sostituirlo; il danneggiamento potrebbe provocare anche vibrazioni.
  • verificare lo stato degli altri pneumatici

Usura con sbavature laterali

Se riscontriamo un consumo della gomma maggiore su un lato e una sbavatura in prossimità degli spicoli longitudinali, ci troviamo di fronte alla così detta “usura con sbavature laterali”.

La causa principale è un problema di geometria dell’asse, convergenza o divergenza, che porta a usurare rapidamente lo pneumatico.

Inteventi da effettuare:

  • regola la geometria del veicolo dal tuo gommista di fiducia
  • verifica l’usura dello pneumatico:  se ha raggiunto il limite di 1,6 millimetri bisognerà provvedere al cambio

Usura al centro

Questo tipo di usura si presenta al centro del battistrada, e generalmente coinvolge tutti e 2 gli pneumatici presenti su uno stesso asse.

Le cause principali sono 2: eccessiva pressione dello pneumatico, o guida ad alta velocità con gomme sgonfie.

Interventi da effettuare:

  • ripristinare la corretta pressione di gonfiaggio
  • verificare l’usura dello pneumatico ed eventualmente procedere con la sostituzione.

Usura “a dente di sega”

“L’usura a dente di sega” consiste in un’usura più importante sui bordi dei tasselli che compongono il battistrada. Generalmente colpisce le gomme che non si trovano sull’asse non motori e causa vibrazioni e un aumento della rumorosità.

Le cause potrebbero essere molteplici: pressione non idonea, problemi alle sospensioni, geometria dell’asse di trazione, un’eccesiva guida sportiva (accelerate e frenate brusche).

Intervento da effettuare:

  • invertire gli pneumatici posteriori con quelli anteriori.

Usura irregolare

L’usura irregolare si riconosce perché individuiamo un consumo a chiazze su tutta la circonferenza dello pneumatico.

Può essere causata principalmente da un problema di geometria del veicolo e da una non corretta regolazione delle sospensioni. Coinvolge gli pneumatici presenti sullo stesso asse e come conseguenza potremmo avere un aumento delle vibrazioni e di rumorosità.

Interventi da effettuare:

  • verificare lo stato delle sospensioni in officina
  • verificare lo stato dello pneumatico: se appaiono vibrazioni, o l’usura ha superato il limite minimo di legge, procedere con la sostituzione.

Usura circolare sul fianco

Questo tipo di usura porta al deterioramento della circonferenza del fianco dello pneumatico e, nei casi più estremi, porta a usurare la parte interna di tenuta della gomma fino a causare il distaccamento del fianco stesso.

Come fare a riconoscerla? Potresti notare la presenza di venature, degradazione circolare del fianco e presenza di una perforazione.

Può verificarsi in caso di viaggi per un lungo periodo con gomme sgonfie o pressione insufficiente.

Interventi da eseguire:

  • procedere con la sostituzione dello pneumatico

Non trascurare i tuoi pneumatici

Abbiamo visto le differenti tipologie di usura che potrebbero coinvolgere i tuoi pneumatici: spesso sono causati da eventi accidentali e a un occhio poco esperto potrebbero risultare difficilmente riconoscibili. Il problema principale è l’identificazione del danno in tempo per poter intervenire.

Il consiglio che diamo sempre è quello di effettuare check-up regolari degli pneumatici, e affidarsi al proprio gommista di fiducia.

 

Siamo giunti al termine dell’articolo: se ti è piaciuto condividilo con chi pensi ne abbia bisgono.

 

Don’t be mona: be wise, drive safe.

Il team Saccon Gomme

Devi cambiare i tuoi pneumatici?
Richiedi ora un preventivo gratuito e senza impregno:

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per essere aggiornato su tutte le novità

e i prodotti Saccon Gomme

Le nostre sedi

Ponte della Priula

Headquarter

Portogruaro

Prdenone

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

per essere aggiornato su tutte le novità e i prodotti Saccon Gomme